La politica di distribuzione

In accordo con le più recenti disposizioni normative (ci si riferisce in particolare al decreto legislativo del 7 marzo 2005, n. 82, “Codice dell’Amministrazione Digitale”, e al decreto legislativo del 19 agosto 2005, n. 195, “Attuazione della direttiva 2003/4/CE sull’accesso del pubblico all’informazione ambientale”), e facendo seguito alle applicazioni condotte negli anni precedenti da questa stessa amministrazione, i dati detenuti dall’Autorità di Bacino vengono resi fruibili in rete gratuitamente e senza necessità di autentificazione informatica. Per questo, l’Autorità di Bacino ha scelto come licenza di riferimento la “Italian Open Data License v1.0“, come definita dal Formez e Agenzia per l’Italia Digitale (ex DigitPA), conforme alla Creative Commons 3.0 alla Open Database License (ODbL).

Perché Open Data?

Si precisa che l’utilizzo dei dati vettoriali è subordinato alle seguenti condizioni:

  • i limiti relativi a perimetrazioni e/o vincoli hanno valenza solo in relazione alle basi topografiche utilizzate;
  • qualsiasi trasferimento delle basi di riferimento necessita di un lavoro, da parte dell’utente, di interpretazione e verifica, con conseguente assunzione di propria responsabilità da parte dello stesso utente.

I dati resi fruibili rimangono di proprietà dell’Autorità di bacino del fiume Arno, che ne detiene tutti i diritti.
All’utilizzatore è fatto obbligo di citare la fonte in ogni occasione di pubblicizzazione delle elaborazioni nelle quali si utilizzano, anche parzialmente, i dati acquisiti.

Il servizio di “cartografia on-line” ha uno scopo prettamente informativo-divulgativo. Le stampe derivanti da essa non sostituiscono in nessun caso i documenti di natura ufficiale.