web-dl

Che impatto sta avendo il cambiamento climatico?

Gli effetti del cambiamento climatico sul ciclo idrologico sono senza dubbio complessi e di non immediata lettura. Mentre l’innalzamento globale delle temperature medie è ormai un dato di fatto, ed anche a livello locale, gli effetti in termini di variazioni del regime delle precipitazioni e degli eventi di piena sono ancora da mettere a fuoco. In generale, anche i più recenti report IPCC evidenziano come nell’area mediterranea si andranno a verificare con sempre maggiore frequenza gli eventi brevi ed intensi, che porteranno ad un incremento delle flash floods (ovvero, dei fenomeni alluvioni caratterizzati da una forte intensità e una breve durata, molto localizzati, per le quali nel Piano di Gestione del Rischio Alluvioni è stato previsto un capitolo dedicato).

Ciò nonostante, sarebbe errato considerare come meno probabili eventi a scala di bacino come quello del novembre ’66: è importante evidenziare che non ci sono evidenze correlate al cambiamento climatico tali da giustificare un “calo di attenzione” su questo tipo di rischi.

L’Autorità di Bacino è impegnata da anni nello studio dell’impatto che il cambiamento climatico sta avendo sul ciclo idrologico, ed in particolare sull’andamento delle magre e delle piene: ogni atto di pianificazione dovrà sempre tenere presente questa variabile.

L'andamento di piene e magre nel fiume Arno a Subbiano

L’andamento di piene e magre nel fiume Arno a Subbiano

 


Torna all’elenco delle domande